Il Falco Grillaio

Il rapace simbolo della Murgia Materana

Il Falco Naumanni, nome scientifico del Falco Grillaio, è una specie protetta caratteristica dell’altopiano murgiano. Proprio dove il  territorio è immutato da secoli e vi è un tavolato calcareo coperto da grandi pascoli aridi, si trova la colonia più imponente. Normalmente ci sono 700 coppie nidificanti ma durante il periodo pre-riproduttivo si arrivano a contare 3.000 esemplari.

È sui tetti delle nostre abitazioni che i meravigliosi esemplari di Falco Grillaio nidificano con immensa gioia e curiosità degli abitanti di Matera. Ma non spaventatevi! Questo adorabile falchetto è molto riservato e noterete difficilmente la sua presenza. Il suo becco e i suoi artigli non sono potenti e preferisce quindi nutrirsi di cavallette, grilli, coleotteri e insetti vari e alcune volte riesce a deliziarsi cibandosi di lucertole.

Questo bellissimo rapace, che viaggia dall’Africa in Italia ad aprile per poi ritornare nel continente caldo alla fine dell’estate, depone dalle 3 alle 5 uova in buchi e cavità di grossi tronchi. Le uova si schiudono dopo essere state covate per circa un mese.

I giovani falchetti dopo essere stati nutriti dalla mamma (per 4 settimane all’inizio dell’estate) imparano a volare. Nelle prime settimane di settembre le colonie di Falchi Naumanni composte da individui giovani e anziani intraprendono la migrazione autunnale verso l’Africa.

C’è un punto di Matera in cui potrete ammirare numerosi esemplari di Falco Grillaio: un pino domestico situato quasi al centro della città. I piccoli falchi utilizzano questo pino come dormitorio e sembrano del tutto indifferenti al traffico cittadino, particolarmente concentrato in quel punto. Durante il periodo precedente alla riproduzione, al calare del sole è possibile vedere centinaia di uccelli che si affollano in volo attorno a questo pino.

falco-grillaio

grillaionidi

Curiosità

I materani hanno adottato questo splendido rapace e incentivando negli ultimi anni la costruzione e l’utilizzo di particolari cassette nido, compensano così la perdita dei luoghi di nidificazione. Sopra la residenza del Falco Grillaio potete osservare una di queste cassette nido, abitualmente frequentata dal nostro amico rapace.
                                                                                      

       logo-png