Descrizione

La Residenza include: Letto matrimoniale o due letti singoli, un letto singolo aggiuntivo su richiesta, lettino per bambini su richiesta, 2 Cuscini + altri su richiesta, bagno in camera con doccia, cortile

Servizi inclusi

Wi - fi, Tv Led, asciugacapelli, set da bagno, riscaldamento autonomo

Servizi aggiuntivi

Animali di piccola taglia ammessi su richiesta, parcheggio nelle vicinanze, noleggio biciclette, servizio navetta da/per l’aeroporto, servizio taxi

Altre informazioni

Nella Residenza del Palombaro, dedicata al sistema di raccolta dell'acqua, un'importante opera di ingegneria idraulica utilizzata anticamente nei Sassi, entrerete in contatto con uno gli aspetti che ha contribuito maggiormente all'inserimento dei Sassi come ecosistema urbano tra i Patrimoni Mondiali dell'Umanità UNESCO.

La stanza del Duomo d’acqua

L’arredo sobrio e accogliente caratterizza l’atmosfera di questa Residenza con accesso indipendente: letto matrimoniale, wi – fi, tv led, bagno privato con set da bagno e asciugacapelli. Tutto ciò che occorre per vivere un’esperienza unica immersi nell’atmosfera magica dei Sassi. L’ingresso di questa Residenza vi consentirà in pochi passi di ritrovarvi su una delle strade principali dell’antica città, via Fiorentini. Questa strada ricalca il corso di un antico torrente, i cosiddetti “grabiglioni”. Invisibili nella città contemporanea, anticamente questi canali fornivano l’acqua agli abitanti dei Sassi. Ed è proprio al sistema di raccolta dell’acqua che sono dedicati gli ambienti della Residenza del Palombaro, la più grande cisterna d’acqua della città antica.

  • Bagno privato
  • Wi – fi
  • Tv Led
  • Ingresso indipendente
  • Asciugacapelli
  • Set da bagno

Il Palombaro e la raccolta dell’acqua
Un sapere antico per la gestione del bene più prezioso

È al sistema di raccolta dell’acqua piovana che sono dedicati gli ambienti della Residenza del Palombaro. Per la scarsa piovosità di questo territorio, la necessità di preservare l’acqua rappresentava per gli abitanti di Matera, una risorsa fondamentale per la propria esistenza e il Palombaro lungo era la più grande cisterna della città antica. Un luogo unico e sorprendente che potete ammirare ancora oggi e che vi lascerà senza fiato per la sua ingegnosità. Questo articolato metodo di approvvigionamento delle acque è stato utilizzato fino ai primi anni del Novecento … LEGGI TUTTO