Descrizione

La Residenza include: Letto matrimoniale king size, due letti singoli su richiesta, lettino per bambini su richiesta, 2 Cuscini + altri su richiesta, bagno in camera con doccia, balcone con vista panoramica

Servizi inclusi

Wi - fi, Tv Led, asciugacapelli, set da bagno, riscaldamento autonomo, angolo cottura su richiesta, frigo

Servizi aggiuntivi

Animali di piccola taglia ammessi su richiesta, parcheggio nelle vicinanze, noleggio biciclette, servizio navetta da/per l’aeroporto, servizio taxi

Altre informazioni

Nei tre ampi e luminosi ambienti della Residenza del Pane entrerete in contatto con una delle storie più suggestive dell'antica città legata al rito quasi sacro della panificazione.
Fregio caratteristico di questa Residenza è la cornice della finestra in camera da letto. In stile barocco risalente al Settecento, testimonia il passaggio di una cultura religiosa tra queste mura

La stanza del cornetto materano

Il fascino del passato rivive nella Residenza del Pane. Suddivisa in due ambienti per accogliervi e farvi sentire come a casa, la Residenza ha un ampio e luminoso soggiorno con angolo cottura, l’ideale per rilassarvi al ritorno dalle vostre passeggiate. La camera da letto con balcone si affaccia direttamente su un panorama mozzafiato dei Sassi, la migliore posizione per dormire nei Sassi. Alla Residenza 1 si accede dall’ingresso principale della struttura, lì nei pressi dell’antico forno pubblico dove un tempo le massaie della città si riunivano per cuocere lo squisito Pane di Matera. È proprio al re delle tavole materane e alla sua affascinante e suggestiva storia che è dedicata la Residenza del Pane.

  • Soggiorno privato
  • Bagno privato
  • Wi – fi in camera
  • Asciugacapelli
  • Tv Led
  • Set da bagno

Il Pane di Matera
Una forma autentica e radicata di cultura popolare

paneIl Pane di Matera non è solo buono, ma rappresenta una forma autentica e radicata di cultura popolare. Riconosciuto come prodotto con marchio IGP, la sua preparazione rappresentava in passato un momento sacro. La massaia contadina cominciava i preparativi dalla sera prima con il recupero del lievito madre che custodiva gelosamente in un piccolo recipiente di argilla, u uauattid, per un’intera settimana. Unite acqua e farina al lievito, lasciava l’impasto a fermentare tutta la notte.Al mattino, la massaia cominciava a lavorare l’impasto … LEGGI TUTTO